Tours & eventi

                                        
 

Città di Tarquinia vt Italy: eventi principali annuali.

GENNAIO
Itinerario  Presepistico attraverso la città di Tarquinia (vt) Lazio Italy  un percorso storico con visita ai numerosi presepi allestiti nei siti più suggestivi soprattutto nelle chiese etrusche e Medievali.
Festa di Sant'Antonio Abate durante la quale si può ammirare la Processione di carri e Benedizione degli animali
Festa dell'Epifania - Canti Spirituals e Gospels presso le principali Parrocchie della Città di Tarquinia vt Lazio Italia.
FEBBRAIO
Carnevale in maschera in tutte le vie principali della città di Tarquinia vt lazio Italy.
Maratonina Città di Tarquinia vt Lazio Italia Appuntamento con lo Sport Notte Bianca Sportiva.
MARZO
Festa della Donna Appuntamenti con l'Arte al Femminile Altre numerose Manifestazioni Sportive.
APRILE
Processione del Cristo Morto (venerdì di Pasqua)
Processione del Cristo Risorto (domenica di Pasqua) Festa Principale della Città di Tarquinia vt Lazio Italy.
Festa della Merca. Marchiatura bestiame e giochi all'aperto. Località Roccaccia situata a 5 km dal centro cittadino della Città di Tarquinia vt Lazio Italy.
Giostra delle Contrade fatta nel centro storico della città di tarquinia, vt Lazio Italy.
Tarquinia in Festa, fiera nel Centro Storico
MAGGIO
Mostra Mercato Macchine Agricole, Tarquinia Lido
Tarquinia vt Lazio Italia in Festa, fiera nel Centro Storico di prodotti tipici locali con bancarelle e stand gastronomici.
Gara Ciclistica - Categoria Allievi - "Trofeo Angelo Jacopucci"
GIUGNO
Medio Fondo del Corniolo - Manifestazione Sportiva in mountain-bike città di Tarquinia vt Lazio italy
LUGLIO
Etruria Musica Festival
Etruria Triathlon Cup - Manifestazione Sportiva Internazionale principale manifestazione riconosciuta a livello mondiale.
Notturno -Rassegna di Musica Etnica
Percorsi storici - Visite guidate serali presso la Necropoli Etrusca e presso il Museo storico Tarquiniese Patrimonio dell'Unesco.
Manifestazioni estive - Cultura, spettacolo, folklore - Tarquinia  centro storico e Tarquinia vt Lazio Italy mare.
Butteri sotto le Stelle - Spettacolo folcloristico a cavallo
Cocciales - Esposizione Elaborati
AGOSTO
Manifestazioni estive - Cultura, spettacolo, folklore - Tarquinia vt lazio italia
Notturno Rassegna di Musica Etnica
"Teatro sotto le stelle" - Stagione Teatrale all'Arena Comunale San Marco situato nel centro storico di Tarquinia vt Lazio Italy
Etruria Musica Festival
Regate di Vela, Winsurf, Kitesurf - Tarquinia Lido
Percorsi storici - Visite guidate serali
Giostra degli Sponsali e cena medioevale (primo week-end del mese)
Festa di Ferragosto a mare e Spettacolo Pirotecnico (15 agosto)
Cocciales Arte in piazza (lavoro collettivo)
Io Pittore per Caso - Concorso di pittura
Festa dell'Ortolano - Festeggiamenti popolari della Madonna dell'Olivo vicino al centro storico di tarquinia.
SETTEMBRE e OTTOBRE
A Porte Aperte: un Museo nella Città. Mostre, visite guidate nella Tarquinia Medioevale ed etrusca, concerti di musica nelle Chiese principali del Centro Storico della città di Tarquinia vt italy
NOVENBRE
Festa di San Francesco - festa del Serafico Padre - Parrocchia di San Francesco centro storico della città ditarquinia vt lazio italia
DICEMBRE
Tarquinia Città dei Presepi - Itinerario Presepistico
Concerto di Natale
Collettiva di Natale - Mostra di pittura
Festeggiamenti Natale - Musica, Teatro, Arte

 

  

Citta' di Tarquinia: come arrivarci ?

Tarquinia gode di un'ideale posizione geografica avvalorata dalla vicinanza di importanti punti di snodo quali il Porto di Civitavecchia, a soli 10 minuti per i collegamenti con la Sardegna; lo scalo aereo di Fiumicino a soli 45 minuti, per i collegamenti aerei nazionali ed internazionali. La sua invidiabile localizzazione la propone obbligatoriamente come centro di accoglienza per il turismo del futuro. La sua vicinanza ad alcune delle più belle città d'arte italiane - Roma 50 minuti, Firenze 2 ore e mezzo, Pisa 2 ore e mezzo, Siena 1 ora e mezzo, Napoli 3 ore, Viterbo 45 minuti, Orvieto 1 ora - la rendono ideale crocevia per il turista che ama viaggiare.
Alcune distanze:
-Roma 90 km
-Viterbo 45 Km
-Pisa 250 Km
-Grosseto 90 Km
-Firenze 250 km
-Siena 163 Km
-Orvieto 90 Km
-Perugia 170 Km
-Napoli 280 Km
Per raggiungerla:

  • Da Roma: autostrada fino aCivitavecchia e quindi statale Aurelia (in totale 90 km).
  • Da Grosseto: Aurelia in direzione sud (90 km).
  • Da Viterbo: doppia possibilità: via Vetralla - Monte Romano e via Tuscania; in entrambi i casi non più di 45 km.
  • Il Lido di Tarquinia dista 5 km dalla città.
  • La necropoli è alle porte della città, la Civita (l'antica acropoli) a circa 7 km, lungo la strada per Monte Romano.
  • Tarquinia si trova sul tratto ferroviario Roma-Ventimiglia: stazione a 3 km con collegamento di Bus urbani.
 Numeri Utili
 
Centralino del Comune P.za Matteotti 6 - 0766 8491 - Fax - 0766 849270
Acquedotto (guasti) - 0766 849279
Assistenza Sociale P.za Don L. Sturzo - 0766 857134
Protezione Civile P.za Matteotti - 0766849295 0766 849244
Eliambulanza Loc. San Giorgio - 0766 843218
Polizia Municipale P.za Matteotti 6 - 0766 849244
Polizia Stradale Zona Peep - 0766 856033
Guardia di Finanza Via E. Berlinguer - 0766 856028
Polizia Via A. Moro - 0766 84701
Soccorso in Mare 1530
Stazione  Ferroviaria Piazzale della Stazione - 0766 856084
Guardia Medica 0766 31624
Energia Elettrica (guasti) Via Bruschi Falgari 1 - 800 863529
Telecom (guasti) 182
Tarquinia Multiservizi S.P.A. - 800002110
Soccorso ACI - 116
Italgas (guasti) - 0761 461579
Oggetti Smarriti P.za Matteotti 6 - 0766849222
Polizia - Commissariato Piazza Trento e Trieste 5 - 0766 85401
Corpo Forestale Loc. Saline - 0766 868441
Carabinieri Via della Caserma 26 - 0766 856013
Ufficio Postale Via Tarconte - 0766 840429
Ufficio Postale Lido Via Andrea Doria, 51- 0766 864628

 

 

 

 

DiVino Etrusco

 

Il connubio tra vino e cultura, a Tarquinia, prende il nome di DiVino Etrusco. Il percorso enogastronomico, che vede coinvolte le cantine produttrici dell’antica Dodecapoli etrusca, si snoda lungo le vie del centro storico e degustazioni guidate da sommelier di fama internazionale, accompagnano la manifestazione per tutta la sua durata. Musica dal vivo, eventi correlati e monumenti visitabili fino a tarda notte.

E’ un premio per la critica letteraria che prevede una lunga serie di appuntamenti. Seguitissimo dal pubblico di tutte le età, soprattutto nella parte dedicata all’ “Incontro con l’Autore” che permette un confronto diretto con lo scrittore.

 

Un grande evento culturale che, nei fine settimana, propone ai turisti la scoperta della città e del suo territorio ricco di testimonianze storiche, attraverso visite guidate, mostre, concerti, conferenze, escursioni, feste campestri.

 

Happening di didattica musicale ed ambientale, live musicale serale con band locali e musicisti anche di fama internazionale, che si svolge presso il Centro Aziendale “La Roccaccia”. Durante il giorno, inoltre, masterclass gratuite, ossia delle lezioni all’aperto dislocate all’interno di piazzole nel bosco, tenute da importanti nomi della musica.

 

Manifestazione di arte, musica e artigianato.

 

Nel Chiostro dell’ ex convento di S. Marco e in altri siti all’ aperto, si mettono in scena pièces con attori noti, alternate ad un vasto repertorio dialettale.

 

Lungo le vie della città, vengono realizzati quadri e tappeti floreali di notevole pregio, sui quali viene portata in processione l’ostia consacrata ed esposta alla pubblica adorazione.

 

Unico esempio di festa campestre in Italia, propone spettacoli con cani, cavalli, falconieri, tiro a volo, percorsi di caccia, tiro ad aria compressa, arco e fionda, dimostrazioni e prove di pesca anche in mare, battesimi della subacquea.

 

Un grande evento culturale che, nei fine settimana, propone ai turisti la scoperta della città e del suo territorio ricco di testimonianze storiche, attraverso visite guidate, mostre, concerti, conferenze, escursioni, feste campestri.

 

Per tutto il mese di maggio Tarquinia torna indietro nei secoli del Medioevo grazie a spettacoli di effetti pirotecnici, attori su trampoli, accampamenti e mercati medievali, falconieri, giochi di ruolo, wargames, cene medievali e la celebre Giostra delle Contrade.

 

 

Dalla Torre detta di Matilde di Canossa i visitatori possono ammirare la Chiesa di Santa Maria in Castello, l’ antica Fontana Nova, il  complesso dell’ Ex Mattatoio e la Villa “Felice De Sanctis” immersi nei fiori, tra concerti, mostre, spettacoli ed illuminazioni artistiche, in un’atmosfera magica.

 

Presso Tarquinia Lido, su un’area di 50.000 mq, viene presentata la produzione di oltre 250 imprese industriali e commerciali che producono e vendono trattori, attrezzature specifiche per movimento terra, impianto di colture, raccolta, stoccaggio e confezione di prodotti agricoli, servizi informatici e finanziari, artigianato. In contemporanea con la Mostra Mercato Macchine Agricole, si svolge, all’interno del centro storico, la tradizionale Fiera di Tarquinia.

 

In località Roccaccia si rinnova ogni anno la tradizionale marcatura delle mandrie che vivono allo stato brado nelle vaste tenute dell’Università Agraria. L’evento permette di riscoprire usi e costumi dei “butteri” maremmani che, in passato, avevano l’arduo compito di catturare e domare il bestiame. In tale occasione si può assistere a gare equestri e prove di abilità a cavallo, oppure degustare prodotti e vini locali.

 

La domenica di Pasqua si celebra la Processione del “Cristo che corre”. Per le vie della città viene trasportata a passo spedito, quasi di corsa e tra due ali di folla, una pregiata statua del Cristo Risorto. La Statua fu commissionata dalla Corporazione dei Falegnami. Si narra che per ricordare la Risurrezione, venne dato l’incarico ad uno scultore che stava scontando una pena a vita, di scolpire nel legno un Cristo Risorto, superiore in bellezza a quanti già ne esistevano. Narra ancora la leggenda, che per impedire all’artista di fare, in seguito, una nuova Statua identica a quella scolpita o anche più bella, venisse spietatamente accecato. Apre la Processione la squadra degli Sparatori, i fucili dei quali sono caricati a salve con coriandoli. Una componente originale di questa processione è quella dei portatori dei Tronchi, delle grandi Croci con ghirlanda. Si tratta di croci il cui peso si aggira dai settantacinque ai novantacinque chili. Di notevole altezza (la più grande raggiunge circa 5 metri) il loro trasporto richiede abilità e forza per non essere sbilanciati durante il trasporto. E’ una dimostrazione di forza, di abilità e di resistenza.

 

Tarquinia preserva ancora la tradizione dei festeggiamenti dedicati a S. Antonio Abate, protettore contro le epidemie e degli animali in genere. La sfilata degli animali guidati dai butteri segna anche l’inizio del Carnevale, che Tarquinia festeggia in tre date, con l’ allestimento di carri allegorici per le vie della cittadina in un clima gaio e spensierato con musica dal vivo.

 

Per i bambini è il giorno dell’arrivo della Befana e proprio ai bambini Tarquinia dedica una giornata all’insegna del divertimento: il volo della Befana dal campanile del Palazzo Comunale è preceduto dalla Maratonina. La festa si conclude con la distribuzione di caramelle e dolcetti per tutti.

 

Dall’ 8 dicembre le luminarie inziano ad accendersi per le vie del paese, i centri commerciali si vestono a festa, si promuovono iniziative per grandi e bambini: apertura della Casa di Babbo Natale e trenino, castagne e vin brulé per i grandi. Tradizionale allestimento del percorso presepistico a cura degli Amici del Presepio.

 

 

Il centro storico di Tarquinia si trasforma in un grande palcoscenico all’ aperto. Oltre 200 comparse, in costume d’ epoca, prendono parte all’ evento che coinvolge tutta la città. Realizzato in due dei quartieri più antichi del centro storico, quello di San Martino e San Giacomo, l’ antico Terziere del Poggio, è basato su una ricostruzione degli ambienti e delle situazioni del I sec. d.C. in Israele. Tarquinia diventa una piccola Betlemme. Banchi di legno, paglia, iuta e stoffe costituiscono gli elementi per la creazione di situazioni tipiche di quel tempo: il mercato delle merci e del bestiame, la vendita degli schiavi, il censimento, la locanda. Presso Campo Cialdi inoltre viene ricreato un grande accampamento romano con tende, cavalli, bighe, legionari in allenamento. Il giorno dell’ Epifania, il 6 gennaio, i tre magi, accompagnati da tre veri cammelli, raggiungono la location del Presepe Vivente, attraversando la città con una grande corteo al quale partecipano tutte le comparse.