Annunci Gratis

registrati gratis... cerca e offri lavoro... pubblicizza gratis la tua azienda... compra e vendi casa... B&B, agriturismo hotel... pubblica ogni giorno i tuoi annunci...

Vuoi inserire un annuncio gratuitamente? Registrati oppure Accedi!

08/12/2013 -
 Calendario eventi Natale 2013.
Luogo: Città di Tarquinia
dal 01-12-2013 al 06-01-2014
Programma manifestazioni natalizie anno 2013
 
Dicembre
 
Giovedì 12 dicembre- ore 10,00-Palazzetto dello Sport..” Sport senza Frontiere”.
Giovedì 12 dicembre- ore 17,30-Sala consiliare-Premio A.Jacopucci al personaggio sportivo dell’anno.
Sabato 14 dicembre- ore 17,00 – Sala Consiliare-Intervalli Natalizi-
Domenica 15 dicembre- ore 17,00- Sala Consiliare .Corpo Bandistico G. Setaccioli
“Augurando un Buon Natale”.
Domenica 15 dicembre- ore 18,30-Chiesa di san Gerosolimitano- Concerto Orchestra, soprano e organo per il festival “Organa Nostra”.
Venerdì 20 dicembre ore 16,00-Chiesa Santa Maria in Castello -Brani natalizi eseguiti dal Coro dalle classi dell’Istituto Comprensivo “Ettore Sacconi di Tarquinia” insieme all’Orchestra della Sezione ad Indirizzo Musicale.
Sabato 21 dicembre ore 17,00 – Sala Consiliare-Intervalli Natalizi
Domenica 22 dicembre- ore 21,00-“Natale nel mondo” Concerto Natalizio del Coro “CanTarQui”.
Domenica 22 dicembre- ore 17,30- Chiesa di San Giovanni Gerosolimitano .
Corale Guido d’Arezzo. Dirige Maestro Giovanni Cernicchiaro.
Martedì 24 dicembre- ore 17,00 – Sala Consiliare-Intervalli Natalizi.
Giovedì 26 dicembre ore 17,00-20,00 Presepe Vivente.
Sabato 28 dicembre ore 21,00-Sala Consiliare “ Ma che colpa abbiamo noi”.
Domenica 29 dicembre ore 17,00-20,00 Presepe Vivente.
Lunedì 30 dicembre-ore 16.00-Piazza Trento e Trieste. GioKanta. Spettacolo di animazione in Piazza con ricchi premi offerti dai commercianti di Tarquinia.
Martedì 31 dicembre ore 17,00-Chiesa di San Francesco. Solenne Te Deum. Celebra S.E. Mons. Luigi Marrucci.
Martedì 31 dicembre Concertone dalle ore 23,00 con la band “Famodanno”.
 
Gennaio 2014
 
Sabato 04 gennaio ore 17,00 -Sala Consiliare- Associazione Artistica Culturale La Lestra presenta “Il signor G-II° parte- Come se tenesse conto del coraggio la storia” .
Voce Marcello Benedetti-Pianoforte Gabriele Ripa.
Lunedì 06 gennaio- Calza della Befana-ore 10,00-Alberata Dante Alighieri - a cura delle Associazioni Tarquinia Viva e Turistica Pro Loco Tarquinia.
Lunedì 06 gennaio ore 10,30- Piazza G. Matteotti “Corri per la Befana: un giocattolo per tutti”.
Lunedì 06 gennaio ore 16,00-20,00 Presepe Vivente.
 
 
 
Spettacoli d’arte varia, d’intrattenimento e laboratori per grandi e bambini in Piazza Cavour.
Tutti i giorni, di pomeriggio, dal 7 Dicembre 2013 al 12 Gennaio 2014, a cura delle Associazioni Turistica Pro Loco Tarquinia e Tarquinia Viva.
 
La Casa di Babbo Natale - Via Garibaldi.
A cura delle Associazioni Tarquinia Viva e Turistica Pro-Loco Tarquinia
7/8 - 14/15 - 21/22/23/24 dicembre 2013.
 
Rigiocattolo.”Raccolta di giochi nuovi ed usati” -Via Roma 11.
A cura dell’Associazioni Tarquinia Viva e Turistica Pro-Loco Tarquinia a partire dal 07 dicembre al 30 dicembre 2013.
 
Castagne e Vin brulè – Piazzale Europa, Piazza Verdi, Alberata Dante Alighieri
7/8- 14/15- 21/22 Dicembre dalle ore 17:00 a cura delle Associazioni Turistica Pro Loco Tarquinia e Tarquinia Viva.
 
Truccabimbi.
07 Dicembre-dalle ore 16:00- Piazza San Giovanni;
14 Dicembre-dalle ore 16:00- Piazza Verdi;
21 Dicembre-dalle ore 16:00- Via Umberto I;
A cura delle Associazioni Turistica Pro Loco Tarquinia e Tarquinia Viva.
 
Mostra Presepi artistici” Le Nativita’”presso le Chiese di:
San Pancrazio, San Giovanni Gerosolimitano, San Leonardo dal 18 dicembre.
 
Mostra di pittura “Visioni” 02-14 gennaio 2014-Sala D.H.Lawrence a cura di La Lestra.
 
Itinerario presepistico per le vie della Città.

05/10/2013 -
 

Tarquinia, scoperta tomba inviolata

All'interno lo scheletro del principe etrusco morto 2.700 anni fa e, nascosti in vasi votivi, gioielli e sigilli.

 

TARQUINIA - Non ci hanno creduto (ma era solo scaramanzia) sino a quando, in una nuvola di polvere millenaria, la grande pietra che da 2.700 anni sigillava il sepolcro è stata rimossa. Solo allora gli archeologi dell’Università di Torino e della Sovrintendenza per i Beni archeologici dell'Etruria meridionale hanno avuto la conferma: quell’ipogeo del VII secolo avanti Cristo era inviolato. All’interno ancora lo scheletro del principe etrusco adagiato sulla tomba di pietra e accanto armi, vasellami, persino un aryballos, un unguentario, ancora affisso alla parete. E, nascosti in vasi votivi, gioielli e sigilli di quel nobile scomparso chissà come e chissà quando all’epoca di Tarquinio Prisco. La tomba inviolata, rinvenuta nella necropoli della Doganaccia a Tarquinia, è una scoperta eccezionale.

Tarquinia, scoperta una tomba intattaTarquinia, scoperta una tomba intatta    Tarquinia, scoperta una tomba intatta    Tarquinia, scoperta una tomba intatta    Tarquinia, scoperta una tomba intatta    Tarquinia, scoperta una tomba intatta

INTATTA - «L’ultima tomba non violata è stata trovata più di trent’anni fa ma era crollata - spiega Alessandro Mandolesi, professore di Etruscologia e antichità italiche all’università di Torino -. Questa è assolutamente intatta e potrebbe riservare altre sorprese». Insieme ai vasi finemente decorati, gli archeologi hanno già individuato una lancia e un giavellotto. Le pareti sono affrescate, semplicemente, ma con un gusto insolito per l’epoca. I lavori di scavo, che sono stati finanziati da imprenditori privati, proseguiranno per diverso tempo perché il Tumulo del Principe potrebbe riservare altre grandi sorprese. Ne è convinto Lorenzo Benini, patron di Kostelia Group, e anch’esso un archeologo che trascorre parte delle sue vacanze insieme alla moglie a cercare tesori delle civiltà sepolte.

VIVI E MORTI - L’équipe del professor Mandolesi da anni lavora al sito della Doganaccia. La tomba del principe è l’ultima scoperta, la più eccezionale, di una vera e propria agorà che univa il mondo dei vivi a quello dei morti: quella del Tumulo della Regina, un grande spazio ancora da esplorare dell'enorme necropoli di Tarquinia, paesaggio incantato tra mare e colline, vento di maestrale che non manca mai. Un paio di anni fa gli studiosi hanno rinvenuto frammenti della Sfinge, una statua di due metri collocata sul punto più alto del tumulo, ultimo guardiano per i vivi e per i morti. E in un’altra tomba è affiorato un piccolo cortile (appena sei metri per quattro) scavato per tre metri nel calcare con le tre camere sepolcrali che si aprono sui tre lati chiusi e con le pareti affrescate grazie a una tecnica mai vista prima in Etruria e in tutta Italia.

DEMARATO - La cosa più sorprendente e unica è che pare non rappresentino scene di oltretomba, ma momenti di vita quotidiana. Insomma, gli affreschi dovevano forse servire per ragioni diverse, legate alla funzione di quel cortile, una piccola agorà, abbiamo detto, e dunque un luogo di collegamento tra vivi e morti. Gli studiosi ipotizzano che nell'area furono deposti sovrani e principi etruschi. Si hanno testimonianze leggendarie di una sepoltura di un certo Demarato di Corinto, ricco mercante greco. Si trasferì a Tarquinia intorno alla metà del VII secolo avanti Cristo, Demarato, e sposò una nobildonna locale, la più bella della città. Nacque un figlio, lo chiamarono Tarquinio Prisco e divenne il primo sovrano di origine etrusca di Roma.


05/10/2013 -
 

Tarquinia, l'area sacra di Gravisca
restituisce due statuine femminili

Potrebbe trattarsi di ex voto sepolti poco prima dell'arrivo dell’esercito romano nel 281 avanti Cristo

Tarquinia, l'area sacra di Gravisca
restituisce due statuine femminili

Potrebbe trattarsi di ex voto sepolti poco prima dell'arrivo dell’esercito romano nel 281 avanti Cristo

 

Una delle statuette in bronzo trovate a TarquiniaUna delle statuette in bronzo trovate a Tarquinia
VITERBO - Due straordinarie statuette femminili in bronzo risalenti al V e al IV secolo a.C. sono tornate alla luce a Tarquinia, vicino all’area archeologica etrusca di Gravisca, durante l’annuale campagna di scavo condotta dal professor Lucio Fiorini dell’università di Perugia, in collaborazione con la Soprintendenza per i beni archeologici dell’Etruria meridionale.

 

GLI EX VOTO SEPPELLITI - La scoperta dei due eccezionali reperti è avvenuta all’interno del sacello dedicato a Demetra, dove sono stati portati alla luce anche un thymiaterion, pure in bronzo, e il coperchio di una pisside in avorio con la raffigurazione di una sirena. I manufatti, secondo gli esperti, testimonierebbero gli ultimi drammatici momenti della vita del santuario emporico nel 281 a.C. quando, temendo per l’imminente arrivo dell’esercito romano, gli ultimi devoti seppellirono, per proteggerli dalla distruzione, tutti gli ex-voto più preziosi, salvaguardando la memoria della secolare devozione che aveva fino ad allora animato l’area sacra di Gravisca. 


10/08/2013 -

Tarquiniavitelleschi200

TARQUINIA – Nuovo prestigioso concerto per “Etruria Musica Festival”. Martedì 13 agosto, alle ore 21.30, nella suggestiva chiesa di Santa Maria in Castello si esibiranno il pianista Tommaso Carlini e il Quartetto d’archi Gagliano (ingresso libero). Carlini e il Quartetto Gagliano eseguiranno Romanza per archi di Rachmaninoff, Quartetto n. 2 di Borodin e Concerto n. 1 di Chopin.

 

Dopo aver conseguito il diploma in pianoforte presso il Conservatorio “Santa Cecilia” con il massimo dei voti, Carlini prosegue gli studi e partecipa a numerosi master class con Michele Campanella, Aldo Ciccolini e Giovanni Bellucci e riceve numerosi premi. A fianco di grandi musicisti partecipa a importanti manifestazioni tra cui il Festival Pianistico di Roma, l’Umbria Music Fest e il festival di Chateauroux. Il Quartetto Gagliano, che con il proprio nome rende omaggio alla più celebre famiglia di liutai napoletani, vede confluire al suo interno consolidate esperienze cameristiche e precedenti esperienze professionali nell’ambito della musica da camera.

 

Svolge un’intensa attività concertistica, suonando nelle principali città europee (Londra, Ginevra, Amsterdam, Barcellona, Roma, Parigi, Lugano), tenendo recital e cicli monografici e partecipando a tournée e festival internazionali. “Etruria Musica Festival” è organizzato dall’Officina dell’Arte e dei Mestieri “Sebastian Matta” con il contributo economico della Fondazione Cariciv e il patrocinio dell’assessorato allo Spettacolo del Comune di Tarquinia.


20/07/2013 -

 


Tarquinia-3_200ok

TARQUINIA – (m) Dalla Toscana all’Umbria, dal Lazio alla Campania, con una particolare attenzione per il nostro territorio: è il viaggio enoico che proporrà la 7ª edizione del “DiVino Etrusco”, in programma dal 2 al 4 agosto nel centro storico di Tarquinia. Un viaggio che esce dai confini geografici della dodecapoli per comprendere una realtà più ampia ma sempre accomunata dalla forte presenza storica e culturale degli etruschi.

 

Parteciperanno 17 aziende di cui 6 tarquiniesi: Azienda Agricola Cerenini, Azienda Vitivinicola Muscari Tomajoli, Etruscaia, Fattorie Poggio Nebbia, Terre Giorgini Santa Maria e Tenuta Sant’Isidoro. Saranno proposte eccellenze assolute della produzione vinicola italiana. Dalla Toscana il Brunello di Montalcino de La Poderina; il Nobile di Montepulciano della Fattoria del Cerro; il Rosso di Montalcino dell’Azienda San Polo; il Vermentino della Tenuta Villetta di Monterufoli; il Cabernet Syrah di Poggio al Tesoro. Dall’Umbria il Montefalco Sagrantino della Tenuta di Còlpetrone. Dal Lazio il Cabernet Sauvignon de La Ferriera srl Società Agricola; la Cannaiola di Villa Puri, l’Incrocio Manzoni dell’Azienda Le Lase; il Falesco Est Est dell’Azienda Vinicola Falesco. Dalla Campania lo spumante a base di Falanghina della Cooperativa Agricola La Guardie


14/07/2013 -

 


Tarquinia-3_200ok

TARQUINIA – (m) Il Comune di Tarquinia ha presentato l’11 luglio il progetto Emap a Viterbo, in occasione della tre giorni organizzata da Bic Lazio per inaugurare l’incubatore per le imprese culturali.

 

Il presidente della Commissione Consiliare Cultura Angelo Centini, il responsabile del progetto Luca Gufi e il direttore artistico Emiliano Li Castro hanno illustrato la storia e i contenuti del progetto, alla presenza dell’eurodeputata Silvia Costa, relatrice in Commissione Europea per i nuovi fondi europei 20014-2020 destinati alla cultura.

 

EMAP è un progetto quinquennale di partenariato, che coinvolge dieci istituzioni di sette paesi europei, vincitore del bando relativo al programma cultura 2007-2013. Gli obiettivi di Emap sono la ricostruzione dell’antico patrimonio strumentale musicale europeo, reale e virtuale, e la realizzazione di una mostra itinerante che sarà ospitata in varie città europee.

 

L’esposizione dei contenuti e degli obiettivi di Emap ha raccolto l’entusiasmo e l’interesse dell’eurodeputata Costa, che si è congratulata con il sindaco Mauro Mazzola e i responsabili del progetto per un risultato importante per Tarquinia e per l’Italia, essendo uno dei pochi progetti italiani che negli ultimi anni hanno avuto accesso ai fondi europei destinati alla cultura.


14/07/2013 -
 

“Cin’è cucina e mare”, primo appuntamento con il film ‘Le grand bleu’

 


Tarquiniavitelleschi200

TARQUINIA – (m) Primo appuntamento con la rassegna 2013 di “Cin’ è cucina e mare”. Martedì 16 luglio, alle ore 21.30, a Fontana Nuova, nel cortile dell’ex mattatoio comunale, sarà proiettato il film Le grand bleu, preceduto alle ore 20.00, dalla cena a buffet.

 

Diretta da Luc Besson nel 1988 (di cui si ricordano i successi di Nikita, Leon e Giovanna D’arco), la pellicola è uscita con poca distribuzione in Italia solo nel 2002, perché bloccata da una causa intentata da Enzo Maiorca, riconosciutosi nel personaggio dell’apneista italiano Enzo Molinari, reso antipatico dalla recitazione caricaturale dell’attore Jean Reno. La storia romanzata è comunque quella della competizione in immersione subacquea dei due amici-rivali Jacques Mayol ed Enzo Maiorca. Luc Besson, figlio di due sub professionisti che hanno lavorato in Grecia e Jugoslavia, ha voluto girare il film nel noto arcipelago delle Cicladi (Santorini), uno dei luoghi marini più belli del mondo.

 

Il fascino di questo originale e poco noto film, dagli splendidi fotografia e sonoro, è nei meravigliosi viaggi negli abissi inesplorati del mare e nel rapporto dell’uomo con l’elemento acqua. Un’epopea umana e agonistica di due grandi campioni, otre i limiti della resistenza fisica e mentale. “Cin’è cucina e mare”, nata da un’idea di Dino Alfieri, Piero Nussio e Pino Moroni, è una manifestazione organizzata dall’associazione La Lestra con il patrocinio dell’assessorato allo Spettacolo.


06/07/2013 -

 Modifica temporanea della viabilità per il mercatino “Tarquinia una passeggiata nel tempo”

 
Per permettere lo svolgimento del mercatino settimanale “Tarquinia una passeggiata nel tempo fra passato e presente”, ogni venerdì di luglio e di agosto, la Polizia Locale comunica che la viabilità nel centro storico subirà una modifica temporanea: il transito e la sosta saranno vietati, dalle ore 16.30 alle ore 24.00, in piazza Giacomo Matteotti e in piazza Nazionale; la chiusura al traffico di corso Vittorio Emanuele II sarà prorogata fino alle ore 24.00.

06/07/2013 -

 Tornano i percorsi e gli aromi di ''DiVino Etrusco''

Dall’1 al 4 agosto si ripropone l'iniziativa nelle vie del centro storico
 
 
 

Dall’1 al 4 agosto a Tarquinia sarà “DiVino Etrusco”. Lungo un itinerario, che si svolgerà nelle più belle vie e piazze del centro storico, sarà possibile scoprire e amare le note profumate, i riflessi colorati e le suggestioni di pregiatissimi vini bianchi e rossi. In questi anni, “DiVino Etrusco” ha avuto il merito di creare un’identità riconoscibile e apprezzata nell’ambito del turismo enogastronomico. Per compiere il definitivo salto di qualità e diventare una manifestazione di livello nazionale, il format sarà rinnovato. Tarquinia non sarà solo il cuore di un territorio ampio e articolato, che s’identifica in un passato comune e nell’aver raggiunto picchi di altissima qualità nella produzione vitivinicola, ma anche il centro delle rotte commerciali che portarono gli etruschi a toccare regioni lontane.


21/05/2013 - TUTTO PRONTO PER IL GAME FAIR 2013 TARQUINIA
 Per la sua XXIII edizione, il Game Fair si rinnova, a partire dall’organizzazione, curata dalla società GFI, nata da Fiera di Vicenza S.p.A. e dal CNCN (Comitato Nazionale Caccia e Natura) e punta ora a svilupparsi e a far crescere in Italia una nuova cultura delle attività all’aria aperta.

Game Fair è un grande evento interattivo, che può essere vissuto come una piccola-grande vacanza da tutta la famiglia. Le esibizioni sono divise in aree e ring; il principale permette di assistere alle numerose evoluzioni di cavalli e carrozze, dei gruppi di butteri, dei cavalli tolfetani, delle corse dei levrieri e dell’entusiasmante spettacolo dei falconieri. Ecco una breve sintesi delle attività in programma.

Nel ring dei cani, posto al centro del villaggio espositivo, si tengono le sfilate di diverse razze, le prove di agility eseguite dai gruppi cinofili, di ricerca persone, di sheepdog con gregge di oche, di obbedience. E inoltre, esibizioni cinofile legate al mondo venatorio. Novità di quest’anno: il concorso fotografico “Qua la zampa”, dedicato al rapporto fra i bambini e i loro cani.

Non mancano le attività tradizionali dei Butteri, di casa in terra di Maremma. Presente un villaggio espositivo dedicato esclusivamente al cavallo, creato al centro e a ridosso del ring dimostrazioni. Novità di questa edizione, la manifestazione “Cavalli a primavera”, organizzata dall‘Anam (Associazione Nazionale Allevatori cavallo di razza Maremmana).

Come ogni anno, il Game Fair ospita il gruppo de “I Falconieri del Re”, con l’entusiasmante spettacolo dedicato ai rapaci. Un evento tra i più suggestivi dell’intera manifestazione.

Nell’area di tiro, una tribuna da 600 posti permette di assistere, tre volte al giorno, a esibizioni di tiro al piattello. Prevista la presenza del campione Carlo Rizzini, testimonial internazionale per il calibro .410.

Per il secondo anno, appuntamento con l’Outdoor Country, sperimentazione unica nel suo genere per quantità e qualità dell’offerta. Numerose le attività che si possono praticare: le aree interattive danno la possibilità ai visitatori di trasformarsi in protagonisti, senza rischi, grazie alla presenza degli istruttori. Appuntamenti da non perdere, le dodici linee di tiro dedicate soprattutto al tiro al piattello. Ma non solo.

Prima edizione del Trofeo Softair, che si tiene in un’area di gioco attrezzata per l’occasione. La vicinanza al mare della pineta di Spinicci consente esibizioni con cani per il recupero di persone in acqua e di pesca; inoltre, surf casting e immersioni subacquee. Prevista anche una esibizione di salvataggio realizzata dalla Guardia Costiera.

Per la gioia dei ragazzi, l’Indiana Park, al quale si accede direttamente dall’area del Game Fair grazie a un ponte tibetano sul canale del Cazzanello. Percorsi avventura da albero ad albero, attraverso ponti, liane, traversi.

Il villaggio espositivo, articolato su un’area di 6 ettari e strutturato a ferro di cavallo, ospita tutti gli stand dei 150 espositori. Il percorso etnogastronomico prevede un villaggio con la vendita di prodotti tipici di aree del territorio nazionale (Villaggio del Gusto), punti ristoro e ristoranti a disposizione dei visitatori.

DATE E ORARI

Venerdì 31 maggio 9.00-18.30

Sabato 1 giugno 9.00-18.30

Domenica 2 giugno 9.00-18.30

COSTI BIGLIETTI

Biglietto intero € 12,00

Biglietto ridotto (ragazzi dai 6 ai 13 anni)€ 9,00

Biglietto ridotto (licenza caccia e pesca) € 9,00

Ingresso omaggio sino a 5 anni

Biglietto famiglia (3 persone di cui almeno 1 minore) € 28,00

Biglietto famiglia (4 persone di cui almeno 2 minori) € 38,00


21/05/2013 -

12/01/2013 -

In vigore il nuovo piano della viabilità per il centro storico

Isole pedonali 24 ore 24 piazza Giacomo Matteotti, piazza Soderini, via Giacomo Setaccioli e via Vitelleschi. A breve la chiusura permanente di via Giuseppe Garibaldi

Da giovedì 10 gennaio piazza Giacomo Matteotti, piazza Soderini, via Giacomo Setaccioli e via Vitelleschi, dall’incrocio con via Giordano Bruno, sono isole pedonali permanenti, via Menotti Garibaldi è stata riaperta alle auto e piazza Trento e Trieste è transitabile ai soli veicoli delle forze di polizia. È entrato in vigore il nuovo piano della viabilità, il quale si completerà a breve con la chiusura al traffico 24 ore su 24 di via Giuseppe Garibaldi, nel tratto compreso tra corso Vittorio Emanuele II e via dello Statuto, e con l’applicazione dei nuovi orari per il passaggio lungo corso Vittorio Emanuele II: sarà sempre transitabile dal 1° gennaio al 31 marzo; dal 1° aprile al 15 giugno e dal 16 settembre al 31 dicembre sarà area pedonale dalle ore 16.30 alle ore 19.30, mentre dal 16 giugno al 15 settembre dalle ore 17.00 alle ore 20.30; in concomitanza con il mercato settimanale del mercoledì sarà chiuso dalle ore 6.00 alle ore 14.00. L’obiettivo dell’Amministrazione Comunale è rendere più vivibile il centro storico, senza togliere posteggi, modificare in modo significativo la viabilità e soprattutto danneggiare i residenti e le attività commerciali.


27/12/2012 - Affittasi.Villa
Villino in quadrifamiliare 180mq su tre livelli, giardino 2000mq, € 1350,00 mensili

09/12/2012 -
Programma di Natale della Società Tarquiniense d'Arte e Storia
Luogo: Tarquinia
dal 06-12-2012
al 06-01-2013

La Società Tarquiniense d’Arte e Storia, in collaborazione con: Comune di Tarquinia, Pro Tarquinia, Università degli Studi della Tuscia, Anteas, Circolo Filatelico Numismatico Tarquiniense, Pro Loco, è lieta di presentare il calendario degli eventi per il periodo dicembre 2012 – gennaio 2013. Di seguito:

PROGRAMMA EVENTI DICEMBRE 2012 – GENNAIO 2013

6 dicembre 2012 – ore 17.00 Palazzo dei Priori, Sala Sacchetti
Presentazione del libro di Agostino Bagnato “L’anno 1812. La Russia brucia. Per una biografia collettiva degli Italiani nella steppa”, edizioni “L’Albatros”.
In contemporanea mostra d’arte con opere di Salvatore Miglietta “La campagna di Russia del 1812” e proiezioni cinematografiche e storiche.

8 dicembre 2012 – Palazzo dei Priori, Museo della Ceramica d’uso a Corneto
In collaborazione con l’Associazione Pro Tarquinia, Cardarelli: la vita, le opere, la morte. In esposizione i documenti, le opere, le fotografie, il testamento e la maschera funebre dell’illustre poeta cornetano.
Tutti i sabato e le domeniche dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30. Mercoledì 26 dicembre dalle ore 17.00 alle ore 19.30.
In allestimento fino al 6 gennaio 2013.

16 dicembre ore 10.00 - Palazzo dei Priori, Sala Sacchetti
Presentazione del Bollettino annuale S.T.A.S. 2010-2011 N. XXXVIII supplemento alle Fonti di Storia Cornetana. Presiedono il Presidente della S.T.A.S., Prof. Vasco Giovanni Palombini, e il Presidente della Fondazione Cariciv, Avv.to Vincenzo Cacciaglia.

28 dicembre ore 17.00 – Palazzo dei Priori, Sala Sacchetti
“Concerto di fine anno del coro Giuseppe Verdi” di Tarquinia, diretto dal Maestro Luigi Mattei, al pianoforte Maria Laura Santi.

04 gennaio 2013 – ore 18.30 - Palazzo dei Priori, Sala Sacchetti
In collaborazione con l’Associazione La Lestra La Buona Novella, a cura di Roberta Ranucci e Gianni Cardia. Musica e parole di Fabrizio De Andrè, voce Marcello Benedetti, Flauto Fabrizio Centini, Pianoforte Gabriele Ripa, Coro Sol Diesis Civitavecchia.


13 gennaio 2013 – Vermeer. Il secolo d’oro dell’arte olandese.
Visita alla mostra allestita a Roma presso le Scuderie del Quirinale.
Per informazioni e prenotazioni (entro il 30 dicembre): segreteria S.T.A.S. dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30; sabato dalle 10.00 alle 13.00.
Telefono: 0766/858194; email: tarquiniense@gmail.com
Quota di partecipazione: € 23,00 (viaggio in pullman GT, entrata, visita guidata).

In collaborazione con l’Associazione Anteas, apertura del Museo della Ceramica d’uso a Corneto. Dall’8 dicembre al 6 gennaio 2013, tutti i sabato e le domeniche dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30 e mercoledì 26 dicembre dalle 17.00 alle 19.30.



Palazzo dei Priori 26-30 dicembre e 6 gennaio 2013
In collaborazione con l’Associazione Pro Loco di Tarquinia Presepe Vivente Città di Tarquinia MMXII


Il Consiglio Direttivo della Società Tarquiniense d’Arte e Storia augura Buon Natale e Felice Anno Nuovo.


26/11/2012 -
Inaugurata la nuova biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”
Il sindaco Mazzola: «Traguardo straordinario. Restituiamo Palazzo Bruschi Falgari alla città»
Il presidente della Commissione consiliare Cultura Centini: «La biblioteca luogo di conoscenza e di aggregazione sociale»

Una sede prestigiosa e attesa da molti anni: Palazzo Bruschi Falgari ospita da sabato 24 novembre la nuova biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”. A inaugurare la struttura intitolata al poeta e scrittore tarquiniese il sindaco Mauro Mazzola, il presidente della Commissione Consiliare Cultura Angelo Centini e il critico letterario Massimo Onofri, direttore del “Premio Tarquinia Cardarelli” - in programma venerdì 7 e sabato 8 dicembre -, autore di una breve lezione sull’importanza nella letteratura italiana di Cardarelli. Centinaia i cittadini presenti alla cerimonia. La biblioteca è situata al primo piano, occupa una superficie di oltre 700 metri quadrati, suddivisi in stanze con pareti e soffitti affrescati, ed è accessibile anche alle persone diversamente abili con un ascensore. Presenta un locale dedicato alle attività ludiche per bambini e una moderna sala computer con postazioni internet. «Abbiamo raggiunto un traguardo straordinario. - ha affermato il primo cittadino - Palazzo Bruschi Falgari era finito nel degrado. Lo abbiamo restaurato e adesso riconsegnato ai tarquiniesi, come luogo di divulgazione della cultura e della conoscenza. Un merito che va condiviso con tutta l’Amministrazione e, in modo particolare, tra l’assessore Anselmo Ranucci e il presidente della Commissione Cultura Centini. Tra pochi mesi sarà pronta anche la piscina, un’altra opera che Tarquinia aspetta da più di trent’anni». «Siamo arrivati qui grazie alla determinazione di quest’Amministrazione che, nonostante i tagli dello Stato, incapace di aiutare i Comuni virtuosi, ha continuato a investire risorse nella cultura», ha affermato il presidente della Commissione Consiliare Cultura Centini, che nel suo intervento ha ricordato la figura del cittadino tarquiniese Bruno Blasi, recentemente scomparso e grande studioso di Cardarelli, per poi aggiungere: «Non consegniamo alla città solo una biblioteca ma un importante luogo di aggregazione sociale. Ringrazio le tante persone che hanno lavorato per realizzare questo progetto: dagli architetti alle maestranze locali che hanno svolto il restauro, dai dipendenti comunali agli operai e alle studentesse del corso universitario di Lingue per il Turismo e che hanno effettuato il trasloco. Non vogliamo fermarci e il prossimo obiettivo è aprire la pinacoteca e il museo del territorio».

28/10/2012 -
Re Ferlengo

10 edizione Sagra del fungo Ferlengo dal 1 al 4 Novembre Stand gastronomici, piatti tipici, musica dal vivo e tanti giochi. Alberata Dante Alighieri

Festa Patronale di San Martino Vescovo

11 Novembre
Dalle ore 11 Inizio dei giochi animmati dal Gruppo Scout Tarquinia I con Pesca di Beneficenza.
A seguire dalle ore 14, 00 Corsa biciclette organizzata da Polisportiva Tarquinia sez. ciclismo, tiro alla funa , gioco delle pignatte.

Ore 16,30 S. messa all'interno della Chiesa e Processione per le vie del quartiere

Al termine il tradizionale Albero della Cuccagna e distribuzione di caldarroste e vino rosso

Tarquinia a Porte Aperte

Fino al 4 Novembre
“Keramikòs 2012”
Mostra di Arte Ceramica
Ore 17.00 - Sala D. H. Lawrence,
Via Umberto I e Galleria Entroterra, Via di Porta Tarquinia
Orario di apertura al pubblico:
nei giorni di venerdì (16.00/19.00),
sabato (16.00/19.00)
e domenica (11.00/13.00)

16 novembre
Le più belle arie del mondo - Concerto di musica lirica
con: Kim Sohyeong e Choi Eune (soprano),
Lee Sungwang (baritono), al
piano Park Yunhi.
Ore 18.00 - Sala Consiliare del PalazzoComunale.

Venerdì 23 novembre
CoopxVandaxTogo - Concerto di musica etnica
Ore 18.00 - Sala Consiliare del Palazzo Comunale

Sabato 24 novembre
Inaugurazione della nuova sede della Biblioteca Comunale e intitolazione
al poeta Vincenzo Cardarelli
Ore 17.00 - Palazzo Bruschi Falgari

Venerdì 30 novembre
Presentazione del libro “Graffiti templari in una tomba etrusca di
Tarquinia” di Carlo Tedeschi.
Ore 17.00 - Sala Consiliare del Palazzo Comunale

Cin'è Musica Concerto


4 novembre ore 16,30
L'OPERA e “LA TOSCA”
Concerto lirico della soprano Elisabetta Torresi, al piano Roberta Ranucci
FILM ITALIANO DEL 1973 di Luigi Magni con Monica Vitti e Gigi Proietti

11 Novembre ore 16,30
PIZZICANTO e “BASILICATA COAST TO COAST”
Concerto di musiche mediterranee con i “PizziCanto”
Fiore Benigni (organetto), Fabio Porroni (violino, voce), Nadia Pagliara (voce),
Augusto Pierozzi (ciaramella, chitarra), Caterina Gonfaloni (percussioni, voce)
FILM ITALIANO DEL 2010 di Rocco Papaleo
con Alessandro Gassman e Giovanna Mezzogiorno

18 Novembre ore 16,30
IL PIANOFORTE SOLISTA e “IL CONCERTO”
Concerto classico del pianista Enrico Scamponi
FILM FRANCESE DEL 2009 di Radu Mihaileanu
con Melanie Laurent e Aleksei Guskov

25 Novore 16,30
CONCERTO PER VOCE RECITANTE e “LE VOCI BIANCHE”
“I sonetti di Giovanni Gioacchino Belli” per la voce di Carlo Ettorre
FILM ITALIANO DEL 1964 di Pasquale Festa Campanile
con Paolo Ferrari e Anouk Aimée

11/10/2012 -
“Cin’è musica concerto”
Omaggio a Domenico Modugno e Pier Paolo Pasolini
14 ottobre, ore 16.30, sala consiliare del palazzo comunale
“Cin’è musica concerto” omaggia Domenico Modugno e Pier Paolo Pasolini. Nella sala consiliare del palazzo comunale di Tarquinia la rassegna presenterà domenica 14 ottobre, alle ore 16.30 (ingresso libero), il concerto Dal vento rapito che ripercorrerà la produzione del cantautore, dagli spettacoli di rivista ai successi di Sanremo. A eseguirli Pietro Pacini al pianoforte, Angelo Rosati alle chitarre e Fabio Caponi al contrabbasso, con la voce di Elena Alfieri che reciterà anche brani del poeta e regista tratti da Cosa sono le nuvole, episodio del film collettivo Capriccio all’italiana. L’accostamento tra i due artisti non è causale: Pasolini chiamò Modugno per cantare i titoli di testa della pellicola Uccellacci e uccellini, su musica di Ennio Morricone, e l’anno successivo lo diresse in Cosa Sono Nuvole, titolo anche di una poesia scritta da Pasolini, musicata e interpretata da Modugno. Lo spettacolo sarà preceduto dalla proiezione di Prossimamente, un collage dei trailer dei film in cartellone. “Cin’è musica concerto” è una manifestazione organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Tarquinia, su idea di Dino Alfieri, Piero Nussio e Pino Moroni.

22/09/2012 -
Concerto del Quartetto Pessoa
L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, si terrà il 30 settembre, alle ore 18, presso la Loggia Belvedere di Palazzo Vitelleschi
Nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio, la Fondazione Etruria Mater presenterà domenica 30 settembre, alle ore 18, nella suggestiva Loggia Belvedere di Palazzo Vitelleschi a Tarquinia, il concerto del Quartetto Pessoa. Il gruppo offrirà al pubblico l’esecuzione di composizioni di J. S. Bach, J. Pachelbel, W. A. Mozart, D. Shostakovitch, G. Setaccioli, A. Annunziata e L. Piccioni. «Le Giornate Europee del Patrimonio, cui il nostro Paese partecipa con il promettente slogan “L’Italia tesoro d’Europa”, - affermano i soci della Fondazione Etruria Mater - hanno l’obiettivo di far conoscere la ricchezza e la diversità culturale del continente, con manifestazioni culturali che mettano in luce tradizioni, patrimonio architettonico, oggetti d’arte e, laddove fosse possibile, anche presentazione di beni culturali inediti. Tarquinia ha il privilegio di conservare uno straordinario edificio gotico-rinascimentale, sede dello straordinario Museo archeologico nazionale. Palazzo Vitelleschi avrebbe bisogno di numerosi e onerosi interventi che l’attuale situazione economica non consente. Tuttavia il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale hanno affrontato i lavori di restauro della Loggia Belvedere, che con questo concerto riaprirà al pubblico». L’iniziativa è organizzata con il contributo della BCC della Tuscia e in collaborazione con il Comune di Tarquinia, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Etruria Meridionale.

10/09/2012 -
“ArcheoSuoni”
Iniziativa culturale dedicata alla musica degli etruschi
16 settembre, dalle ore 16 alle ore 18.30, sala consiliare e sito archeologico Pian di Civita
Il mondo musicale degli etruschi rivivrà nella manifestazione “ArcheoSuoni”. Promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Tarquinia, in collaborazione con Officina dell’Arte Sebastian Matta e con la direzione artistica dell’etnomusicologo Emiliano Li Castro, l’iniziativa si svolgerà domenica 16 settembre e vivrà di tre diversi momenti. Alle ore 16, nella sala consiliare del palazzo comunale, si terrà la presentazione al pubblico della prima ricostruzione della tromba-lituo (strumento scoperto nel 1985 nell’area archeologica di Pian di Civita e oggi custodito al Museo Nazionale Archeologico) realizzata dal dottorPeter Holmes. Seguirà alle ore 17.30 la visita al sito etrusco Pian di Civita guidata dalla professoressa Giovanna Bagnasco Gianni, dell’Università degli Studi di Milano, cui seguirà alle ore 18.30 il concerto con la tromba-lituo e altri strumenti a fiato della civiltà etrusca (a cura del dottor Peter Holmes e del gruppo “Ludi Scænici”). La tromba-lituo, uno dei simboli più distintivi della cultura etrusca, era utilizzata in occasioni cerimoniali di grande rilievo, e la complessa tecnica necessaria per la sua costruzione presenta ancora oggi alcuni aspetti di estrema difficoltà. “ArcheoSuoni” è un evento inserito nel programma della XVII edizione di “Tarquinia a porte aperte - Un museo nella città”.

16/08/2012 -
Etruria Musica Festival
Stefano Mhanna in concerto (violino e pianoforte)
Sabato 18 agosto, ore 21.30, chiesa di Santa Maria in Castello
 
Terzo prestigioso appuntamento con Etruria Musica Festival. Nella chiesa di Santa Maria in Castello sabato 18 agosto, alle ore 21.30 (ingresso libero), si svolgerà il concerto di violino e pianoforte del giovanissimo Stefano Mhanna. Lo spettacolo sarà diviso in due parti: nella prima Mhanna eseguirà opere per violino di Johan Sebastian Bach (Ciaccona dalla II Partita per violino solo BWV 1004) e Niccolò Paganini (Nel cor più non mi sento, dalla Molinara di Paisiello e Capricci N° 5, 16 e 24); nella seconda interpreterà composizioni per pianoforte di César Frank (Preludio, Corale e Fuga) e Fryderyk Chopin (Notturno in C diesis minore Opus postuma e Ballata in F minore op. 52). Musicista di fama internazionale, Mhanna, nato nel 1995, è entrato al Conservatorio Santa Cecilia di Roma a sette anni e si è diplomato in violino. Nel 2012 ha conseguito i diplomi in viola, in pianoforte e in organo e composizione organistica. Ha collaborato come solista con diverse orchestre italiane ed estere quali l’Orchestra Filarmonica di Torino, la Grande Orchestra Rachmaninov e l’Orchestra Filarmonia Veneta. Ha suonato all’Accademia di Tirana in Albania e all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Ha partecipato ha importanti trasmissioni televisive e si è esibito in diversi teatri come il Teatro Argentina, il Gran Teatro di Tor di Quinto e il Teatro Regio di Torino. Etruria Musica Festival è una manifestazione organizzata dall’associazione Sound Garden, in collaborazione con il Comune di Tarquinia (assessorato allo spettacolo) e il sostegno economico della Fondazione Cariciv.